RIBES NIGRUM (Ribes nero) – gemme


RIBES NIGRUM (Ribes nero) – gemme

Scorte disponibili

da 12,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


L’azione delle gemme di Ribes nigrum è rivolta in particolar modo alle ghiandole surrenali dove stimola la corteccia al rilascio di sostanze ad azione antinfiammatoria ed antiallergica piuttosto spiccata, comportandosi quasi come un cortisonico naturale senza averne però la tossicità. Grande antinfiammatorio sistemico dunque, stimolante surrenalico e immunitario, il Ribes nigrum è principalmente utilizzato come drenante universale ma in particolare per prevenire o inibire stati infiammatori e tutte le turbe allergiche nei vari aspetti clinici. Combatte l’infiammazione sia che l’eziologia sia meccanica, chimica, immunologica o infettiva. Può essere utilizzato in patologie sia acute che croniche.

Proprietà:

-azione antinfiammatoria

-azione antiallergica

-energetico

-stimolante l’attività surrenalica

Indicazioni principali:

- processi infiammatori generalizzati e locali

-sindromi allergiche in generale

-oculorinite allergica stagionale

-asma bronchiale

-infezioni recidivanti delle prime vie aeree

-rinofaringiti recidivanti

-orticaria, eczema

-sindromi influenzali febbrili

-cefalea vasomotoria

Prescrizione:

50 gocce 2-3 volte al giorno prima dei pasti se assunto da solo, 70-150 gocce al mattino al risveglio in una sola somministrazione se in associazione con altri gemmoterapici. Negli stati allergici acuti la dose di 100 gocce può essere assunta anche ogni ora sino a miglioramento della sintomatologia, per poi passare a dosaggio di mantenimento. Nelle tonsilliti e rinofaringiti recidivanti assumere 50-100 gocce 3-4 volte al dì oppure 70-100 gocce una volta al giorno se in associazione ad altri gemmoterapici. Nelle sindromi febbrili 100 gocce ogni 2-3 ore alternate con Alnus glutinosa e Betula pubescens. La prima somministrazione più appropriata è al mattino prima di colazione.

Principali indicazioni cliniche:

Affezioni generali: adattogeno, aderenze post-flogistiche (con Ampelopsis v), allergie alimentari (con Rosmarinus off), allergie criniche, allergie in generale, allergie da medicinali, anergia, antiedemigeno, anti iatrogeno, antiossidante, Astenia e debilitazione psicofisica (con Prunus spinosa), astenia funzionale, astenia sessuale (con Quercus peduncolata e Sequoia), astenia da stress, chemio-protettore, convalescenza prolungata (con Prunus spinosa), diatesi allergica, disintossicante etilico e da farmaci, edemi flogistici, euforizzante (con Sequoia), fase infiammatoria primaria specie se a predominanza allergica (con Alnus glutinosa e Betula pubescens), anti-infettivo, rimedio di ogni stato flogistico in fase essudativa, flogosi essudative delle membrane mucose (protettivo delle mucose e stabilizzante delle membrane cellulari), flogosi essudative delle sierose, flogosi sistemica, freddolosità eccessiva (aumenta la resistenza al freddo nei soggetti freddolosi, ipoergia costituzionale (con Quercus peduncolata) e transitoria (con Quercus peduncolata), ipostenia, ipotonia, mancanza di energia, meteoropatie con spiccata reattività e sensibilità all’umidità e al vento, postumi di vaccinazioni (con Prunus spinosa), stati adinamici (con Quercus peduncolata), sensibilizzazione ai farmaci, shock anafilattici secondari ad antibiotico terapia o punture d’insetti (con Alnus glutinosa), sindromi allergiche acute in generale, sindromi infiammatorie locali e generali specie a livello mucosale, epiteliale, respiratorio, digestivo ed urinario, sindromi adinamiche, sindrome di adattamento in generale, sindrome da stanchezza cronica, sindromi allergiche anche in associazione (cutanee, gastrointestinali, mucosali, otorinolaringoiatriche, respiratorie ecc), stati flogistici in fase essudativa, Stati adinamici con ipotensione arteriosa

Affezioni metaboliche: Dismetabolismo: attiva il catabolismo di acido urico, urea e colesterolo

Apparato cardio-vascolare: arteriopatie, arterite temporale di Horton (con Cornus sanguinea, Alnus glutinosa), arteriti in generale (con Alnus glutinosa), ipotensione arteriosa (con Quercus peduncolata), malattia di Takayasu (vasculite granulomatosa dei grandi vasi arteriosi a genesi infiammatoria e ischemica; coadiuvante con Alnus glutinosa), vasculiti in genere

Apparato cutaneo: cheloidi di recente formazione (da non più di 6 mesi, con Alnus glutinosa), dermatiti e dermatosi, dermatiti allergiche, dermatiti seborroiche (con Ulmus campestris), eczema atopico, orticaria acuta, orticaria cronica (con Alnus glutinosa e Mentha aquatica), eczemi, eritemi solari (con Ficus carica), disidrosi palmo-plantare, eczema atopico, eczema secco (con Cedrus libani), eczema trasudante (con Ulmus campestre), Edema di Quincke in tutte le sue localizzazioni (glottide, labbra, palpebre…), eritema bolloso, punture d’insetti, sindromi infiammatorie cutanee e a livello epiteliale

Apparato epato-biliare: epatiti, epatiti croniche (con Secale cereale e Juniperus comm)

Apparato gastro-enterico: allergie alimentari (con Rosmarinus off), allergie epatodigestive (con Rosmarinus off), gastrite (con Alnus glutinosa, Ficus carica), pancreatite cronica (con Juglans regia), disfagie, colite, gengivostomatiti, morbo di Crohn (ileite terminale, con Ficus carica e Vitis vinifera giovani radici), sindromi infiammatorie dell’apparato digerente, stomatite aftosa

Apparato oculare: Retinopatie e disturbi della percezione visiva nelle ore crepuscolari (con Vaccinum myrtillus), emeralopia, lesioni retiniche, retinopatia diabetica (con Morus nigra, Vaccinium myrtillus e Juglans regia), atrofia del nervo ottico (con Acer campestre), emianopsia, diminuzione dell’acuità visiva (con Vaccinum myrtillus), congiuntiviti allergiche stagionali, diminuzione dell’acuità visiva (con Vaccinium myrtillus), emeralopia, emianopsia, fotofobia, iridocicliti, miopia, nevriti del nervo ottico, nictalopia (con Vaccinium myrtillus), oculoriniti allergiche stagionali, retinite pigmentaria, retinopatie in generale (con Vaccinium myrtillus), retinopatie infiammatorie, uveiti

Apparato respiratorio: allergie mucosali iperplasiche (con Alnus gutinosa) e ipoplasiche (con Ficus carica), allergie respiratorie e tracheobronchiali (con Viburnum lantana), asma bronchiale di tipo allergico e bronchiti allergiche (con Viburnum), bronchite acuta e cronica, bronchiti croniche complicate (con Carpinus betulus, Viburnum lantana e Juglans regia), enfisema polmonare (con Corylus avellana), faringiti, granulomatosi di Wegener (coadiuvante con Alnus glutinosa), infezioni recidivanti dell’apparato respiratorio, laringiti, raffreddore da fieno, rinite allergica, riniti e rinofaringiti recidivanti (con Rosa canina e Abies pectinata), sinusiti (con Alnus glutinosa e Carpinus betulus), riniti spasmodiche e vasomotorie, sindromi infiammatorie respiratorie, tracheiti, tracheobronchite

Apparato scheletrico e osteo-articolare: Artrosi in soggetti di età inferiore ai 40-60 anni, gonartrosi, coxartrosi ecc. (con Vitis vinifera e Pinus montana), artrite, pelvi spondilite anchilosante, artrite psoriasica e tutte le forme di reumatismo infiammatorio (con Ampelopsis w, Pinus montana, Vitis vinifera), borsiti, cervicoartrosi (con Pinus montana), gotta acuta e cronica (con Fraxinus exc e Ulmus campestris), Malattia di Dupuytren (con Ampelopsis w), Morbo di Ledderhose (con Ampelopsis w), pelvi-spondilite anchilosante, periartrite (con Ampelopsis v), poliartrite, reumatismo articolare acuto, sindromi infiammatorie osteo-articolari, sinoviti, spondiloartrite anchilosante, tendiniti

Apparato uro-genitale: Adenoma alla prostata (con Sequoia gigantea), Cisti ovariche (con Rubus idaeus) e fibroma uterino (con Alnus incana, Rubus fructicosus, Vaccinium vitis idaea), annessiti, Glomerulonefrite acuta post-infettiva con mesangite da focolai microbici (accelera il processo di risoluzione dell’affezione, con Betula verrucosa e Fagus sylvatica), insufficienza renale iperazotemia minore, metriti (con Juglans regia), Malattia di Peyronie (con Ampelopsis w), prostatite cronica (con Sequoia gigantea, Juglans regia, Quercus peduncolata, Betula pubescens e Calluna vulgaris), salpingiti (con Juglans regia), sindromi infiammatorie urinarie (con Calluna vulgaris e Vaccinium vitis idaea)

Ematopoiesi e crasi ematica: mantiene e regola il volume leucocitario circolante, regolatore dell’eosinofilia, riduce i valori di velocità di eritrosedimentazione elevata (VES)

Sistema endocrino e ghiandolare: Iposurrenalimo (con Quercus peduncolata, Sequoia e Prunus spinosa), malattia di Addison, parotite, tiroidite cronica autoimmune di Hashimoto, tiroidite di De Qervain, tiroiditi acute e croniche

Sistema immunitario: anti infettivo, aumenta le albumine sieriche (con Rosa canina), disimmunosi transitorie, herpes recidivante, immunoregolatore, mononucleosi infettiva (con Alnus glutinosa e Betula pubescens), riduce la produzione e i valori elevati di IgE totali, Sindromi febbrili virali, influenzali, sindrome da iper-α2-β-γ-globulinemia, sindrome da iper- α2-γ-globulinemia

Sistema linfatico: edemi linfatici (con Castanea vesca e Sorbus domestica), linfangiti

Sistema nervoso centrale: Cefalea vasomotoria, emicranie allergiche e sindromi cefalalgiche, sonnolenza diurna

Sistema nervoso periferico: nevriti in genere (con Acer campestre), sciatalgie

I clienti che hanno comprato questo prodotto hanno anche comprato

* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

Cerca anche queste categorie: Shop online, Home page