AESCULUS HIPPOCASTANUM (Ippocastano)


AESCULUS HIPPOCASTANUM (Ippocastano)

Scorte disponibili

da 12,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


Le gemme di Aesculus hippocastanum hanno uno spiccato tropismo per i vasi venosi e sono il rimedio specifico della stasi e congestione venosa soprattutto degli arti inferiori e nella stasi emorroidale, hanno proprietà anti-edemigene, vaso protettrici e antiflogistiche: vaso protettore flebo tonico e decongestionante venoso, l’effetto decongestionante dell’Ippocastano sulla stasi e sulla pletora sanguigna avviene anche per miglioramento della funzione circolatoria alterata in sede di ingorgo vasale, permettendo un miglior deflusso ematico dai vasi venosi congestionati.

Proprietà:

-migliora la circolazione venosa

-flebotonico

-antinfiammatorio

Indicazioni principali:

-fragilità capillare

-emorroidi

-edema venoso

-alterazioni a carico del sistema venoso periferico

-ulcera varicosa

-tromboflebite

-enfisema polmonare

Prescrizione:

50-150 gocce al giorno in 2-3 somministrazioni se prescritto da solo, 50-70 gocce in caso di associazione con altri gemmoderivati.

Principali indicazioni cliniche:

Apparato cutaneo: Acne rosacea, cellulite (50 gocce prima di colazione e cena + Fraxinus e 50 gocce prima di pranzo + Betula verrucosa linfa 50 gocce prima di coricarsi), couperose, ematomi, eritema passivo, eritema periulceroso (con Castanea vesca), eritema pernio

Apparato osteoarticolare e muscolare: Algie lombo-sacrali, algie croniche nella regione lombo-sacrale ed alle articolazioni ileo-sacrali (che peggiorano piegandosi in avanti e migliorano con l’esercizio prolungato), crampi muscolari notturni (con Tilia tomentosa, contusioni (con Cornus sanguinea), discopatia (coadiuvante con Pinus montana), spasmi muscolari (con Tilia tomentosa), lombaggine (con Pinus montana), traumatismi con ecchimotici e flogistici(come antiedemigeno e vaso protettore)

Apparato respiratorio: Enfisema e insufficienza respiratoria di origine enfisematica (con Corylus avellana e Rubus fructicosus), faringo-laringite secca e grattante con mucose secche

Apparato uro-genitale: Dismenorrea, menometrorragie, metrorragie, proctite da stasi venosa e da congestione pelvica, prolasso anale, prolasso dell’utero, prostatismo, senso di peso anale e perineale, varici dell’utero, varici vulvari, varicocele

Apparato vascolare capillare: Acrocianosi, angiocapillarite, angiopsatirosi, fragilità capillare (con Larix decidua), geloni, Malattia di Reynaud, teleangectasie (con Larix decidua)

 •Apparato vascolare venoso: Emorroidi (50 gocce prima di colazione e cena + Sorbus d 50 gocce prima di pranzo), emorroidi bluastre brucianti congeste e sanguinanti, emorroidi in gravidanza, epistassi, insufficienza venosa (e varici: Aesculus h 50gocce prima di colazione +Castanea v 50 gocce prima di pranzo + Sorbus d 50 gocce prima di cena), malattia emorroidaria, proctorragia emorroidale, tromboflebiti (50 gocce prima di pranzo e cena + Alnus glutinosa 50 gocce prima di coricarsi), trombosi emorroidaria acuta, sindrome varicosa, stasi linfatica e venosa (con Sorbus domestica), stasi pelvica, stasi della vena porta con conseguente congestione epatica dolorosa e turbe dispeptiche con dispepsia acida, stasi venosa periferica, varici (con Castanea vesca, con Citrus limonum in condizione di iperfibrinogenemia o quando si voglia evitare che la stasi venosa produca coaguli e fenomeni di trombosi venosa), varici pelviche, varici del plesso venoso faringeo, varicocele, varicosità in generale

Cerca anche queste categorie: Shop online, Home page