Chi sono

Chi sono

Mi presento: mi chiamo Laura e sono originaria di Parma, bella città della Pianura Padana, e per quanto senta sempre il fascino della “bassa”, del buon lambrusco, del “grande fiume” di Guareschi e continui sporadicamente a farmi dare ripetizioni di dialetto parmigiano dai miei genitori per non perdere il contatto col mio punto di partenza, sono contenta di essere diventata una delle tante foreste (forestiere nel dialetto trentino) che si sono trasferite in Val di Fiemme, e ancora di più sono fiera di non aver compiuto la scelta per lavoro ma unicamente per amore delle montagne e del colore verde dei boschi, solo perché desideravo un tipo di vita diverso per me.

Pagina_Chi_sono_1

Cresciuta al quinto piano di un condominio, negli anni una sorta di filo verde che si snodava tra Val di Fiemme e Appennino Parmense ha annodato le mie esperienze garantendomi sempre pace e tranquillità, un posto sicuro dove ritrovare il silenzio soprattutto dei pensieri in accordo con la mia natura ed i miei ritmi.

Quando nel 2006 mi sono finalmente ritrovata tra le mani l’opportunità di cercare lavoro in valle tutto si è sistemato da sé, dal momento che nell’arco di pochi giorni ho trovato lavoro come commessa in un’erboristeria, ho trovato una casetta in affitto abbastanza grande per ospitare i miei genitori ed è pure arrivato l’amore. E la valigia che doveva bastare per una settimana di vacanza è rimasta disfatta da allora.

Pagina_Chi_sono_3

Il bosco ha dato quindi ampio respiro ai miei veri interessi, e la sua presenza è diventata molto presto familiare essendo circondata da piante fin dietro casa. Ho iniziato a fare lunghe camminate, a conoscere gli alberi , a cercare la loro presenza, fare raccolta di frutti di bosco e di erbe di stagione in estate per costruire le scorte per l’inverno, conoscendo così un po’ più a fondo i posti che mi circondano ed instaurando un legame sempre più profondo con questa Valle che adesso sento un po’ “mia”.

Ho deciso poi di realizzare un sogno messo nel cassetto frequentando la scuola di Naturopatia di Trento, dove mi sono accorta con quanta forza subissi il fascino delle erbe e degli alberi: mi sono fatta conquistare dalle loro proprietà, dalla loro generosità, dalla loro energia. Tra gemme, infusi e una rispolverata di latino, mi sono messa con più impegno a raccogliere e seccare erbe e quasi per curiosità mi sono messa a raccogliere gemme per preparare quei macerati glicerinati che sono stati la vera grande scoperta in questi anni di studi.

Con lo studio della Gemmoterapia e la produzione dei Gemmoderivati ho rafforzato ancora di più il legame con i boschi che mi circondano, e ho scoperto quanti altri doni le piante sono capaci di darci e che grande aiuto possiamo ricevere da loro nella cura dei piccoli e grandi malesseri quotidiani.

larice

Il mio sogno personale, poi, si è realizzato: questa passione si è trasformata in un’attività lavorativa nella quale finalmente mettere il mio impegno con gioia e serenità. La mia speranza è quella di poter trasmettere a chi legge adesso e farà poi uso dei miei Gemmoderivati anche solo un poco dell’entusiasmo e della passione che nutro per questi grandi amici, come se potessi “contagiare” ciascuno di voi con un rinnovato amore e rispetto per gli alberi.

Mi auguro che ciascuno di voi possa presto trovare il desiderio di fare una passeggiata in un bosco con occhi nuovi, con i sensi ben desti e con un nuovo punto di vista, molto più ampio, più attento e curioso: incantarsi davanti alla magia di una gemma nuova, di un seme dentro una pigna o di una lacrima di resina significa avere la chiave d’accesso per un mondo molto più vasto, sempre caldo ed accogliente, nel quale non si è mai soli ma affettuosamente insieme.

Laura